Fragole a merenda

Mowgli story: come nasce un lievito madre

Tutto ebbe inizio per colpa dell’influenza. Dunque di un virus, anche se questa è una storia di lattobacilli e altri batteri.

Non avrei avuto il coraggio di dichiarare al mondo che ero kappaò, se non fossi caduta vittima di quella perniciosa epidemia. Così, con la testa sul punto di esplodere, mi ero dovuta arrendere all’evidenza e avevo proclamato lo stato di calamità naturale: che nessuno mi disturbasse per quel giorno, io non c’ero. [continua a leggere…]

Etichette:
Ingredienti: farina bianca 0 e 00farina di segalefarina integralefarina Manitoba

Finalmente Natale! E una ghirlanda di pane…

“Ma secondo lei, dove li mett’io ‘sti Babb’e Nadal?!?” urla la portinaia dal penultimo piolo. Ha la divisa azzurra cosparsa di porporina, un paio di lunghe serpentine luccicanti a tracolla, e tra le mani un informe ammasso di peluche bianco e rosso, che solo ad una attenta osservazione si rivela per quello che è: una cordata di Babbi Natale, arrampicati a loro volta su delle scale a pioli. E’ evidente che siamo sull’orlo di una catastrofe: un’orda di barbuti in divisa di pannolenci e berretto col pon-pon sta per espugnare la portineria. [continua a leggere…]

Etichette:
Ingredienti: burro-burro salatofarina bianca 0 e 00farina Manitobalattelievito di birramalto d'orzosale finouovazucchero semolato

Festa di Natale in libreria

Finalmente Natale!: go Sabrine go!!!

“E adesso non posso proprio più scappare” mi dicevo, mentre a passo svelto mi avviavo verso la libreria. Ma c’era una contraddizione in questo mio pensiero di fuga: perché se una si dà tanto da fare per organizzare tutto proprio come fosse a casa sua – biscotti, nastri, vino allo zenzero, piccole mele e cesto di legna compresi – non si capisce perché dovrebbe darsela a gambe proprio sul più bello… [continua a leggere…]

Etichette:

Storia di un libro in una piccola cucina

Storie e ricette non escono mai a caso, dal mio archivio-teiera-di-latta. Quando decidono di metter fuori la testa, sollevano il coperchio e se ne vanno a spasso tenendosi per mano. E anche se io me ne stupisco sempre, c’è un principio d’ordine in quel guazzabuglio di foglietti spiegazzati, un filo che annoda i ricordi agli ingredienti, e me li fa trovare già disposti secondo un senso logico. [continua a leggere…]

Etichette:

Una piccola storia di Natale

melepere1-700

Tutto ebbe inizio un pomeriggio d’ottobre. La luce allungava ombre morbide sulla mia scrivania, attraversava il vasetto degli omogeneizzati di Polpetta che ospitava un tralcio di piccole mele rosse, e rimbalzava sulla tastiera. Io la rincorrevo tra i tasti – tic, tic, ti-tac…  – una parola dietro l’altra, mentre mi concentravo su quel lavoro che si trascinava da tempo e che finalmente ero a un passo dal concludere. Pregustavo già il piano libero dai fogli, gli archivi in cartelle ordinate, e all’orizzonte un piccolo corteo di settimane che avanzava al mio indirizzo sventolando cartelli con scritte incoraggianti: “Tempo disponibile in vista”, “Giornata pigra a disposizione”, “Pomeriggio di libertà”… Wow! [continua a leggere…]

Etichette:

Il soda bread di ceci ai pomodori secchi


E questo l’ho trovato in un cassetto… il video, voglio dire. E’ rimasto lì nascosto per due anni, in attesa del momento propizio per raccontarvi una ricetta che è per molti versi la metafora di questo piccolo blog. Perché a dispetto di quel mazzo di fiori azzurri (che avevo comprato mezz’ora prima dal mio amico Abu, all’angolo della via), racconta la semplicissima storia di un “soda bread”: una cosa che è un pane, ma non spaventa nessuno perché è così facile che può farlo anche un bambino. [continua a leggere…]

Etichette:

Kanelbullar: le brioches svedesi di Natale

Kanelbullar: brioches svedesi alla cannella per Natale

Così ho gettato il cuore oltre l’ostacolo. Ho deciso che non ne potevo più di stare ferma, e di tutte quelle letture fuori orario distesa sul divano. Della cucina che si animava solo a sera con l’arrivo di Monsieur, e delle interminabili giornate appese a un braccio ingessato. Dei divieti, del riposo obbligato, delle posture rigide accompagnate dagli “ohiohi!”. Mi sono guardata allo specchio e, per la prima volta in una settimana, mi sono vista sotto un’altra luce: non erano cambiate le appliques del bagno ma i miei occhi. Dentro quel vecchio maglione – l’unico che mi entrasse – c’ero sempre io, con la stessa armatura di gesso ma con un’idea di me tutta diversa: “Ok, non sono una senza il braccio destro: semplicemente, sono mancina”. E ho iniziato a comportarmi di conseguenza.

[continua a leggere…]

Etichette:
Ingredienti: burro-burro salatocannellafarina bianca 0 e 00farina Manitobalattelievito di birramieleyogurt e yogurt grecozucchero semolato

La torta morbida al cioccolato

Torta morbida al cioccolato, ricetta di FRAGOLE A MERENDA
Io e i compleanni non siamo buoni amici, nel senso che me li dimentico regolarmente. Sarebbe accaduto anche stavolta se non fosse che i compleanni sono due e, proprio come succede alle ciliegie, uno ha tirato l’altro. Così mi trovo a scrivervi una storia che nemmeno se l’avessi inventata sarebbe tanto bella. Ci penso e ci ripenso, e se non fosse che è successa proprio a me avrei qualche sospetto sulla sua dimensione: cioè avrei la ragionevole certezza che non appartenga al mondo reale ma a quello, infinitamente più bizzarro, della fantasia. Anche se, a ben vedere, i due mondi non andrebbero considerati come rette parallele… perché può capitare che s’incontrino. [continua a leggere…]

Etichette:
Ingredienti: cacaofarina bianca 0 e 00lattelievito per dolciolio dì semi di girasoleuovazucchero di canna

La vellutata di piselli e baccelli

Vellutata di piselli con baccelli, ricetta di Sabrine d'Aubergin

Gettò gli occhi all’indietro, alzò le mani al cielo e le giunse con uno schiocco secco che rimbombò per tutto l’androne. Poi sporse la testa fuori dalla guardiola e gridò con voce stridula e atterrita, come se un’orda di saraceni si stagliasse all’orizzonte: “Ci so’ vvolate ‘e mutanne?!? Poooverine!!”
“Shhh! Abbassi la voce! – le gridai in un sussurro – E poi guardi che sono boxer… bo-xer!”
“Embé? Sempre mutanne sono…” rispose roteando mani e occhi all’unisono. Poi si mise le mani sui fianchi e aggiunse: “E lei per questo ci vuole regalare ‘sti fiori così belli a quellallà?!?”
Quando finalmente tacque, mentre l’ultima “a” accentata si propagava per l’intero scalone, posò severa lo sguardo sul mazzo che stringevo tra le mani.
[continua a leggere…]

Etichette:
Ingredienti: aglioburro-burro salatolattugamaggioranapatatepiselliporri

Questa cucina torna a casa

Di ritorno dal Salone del Libro di Torino

Ho sfoderato la faccia tosta delle grandi occasioni: del resto ve l’avevo promesso. Mi viene persino bene quando capisco che non c’è altra soluzione, una via di fuga onorevole che mi permetta di assecondare certe mie idiosincrasie. Ma vi assicuro che se non mi fossi concentrata su un certo pensiero, forse stavolta non sarebbe filata tanto liscia. [continua a leggere…]

Etichette: